PICCARI PAOLO

Presentazione

Paolo Piccari è professore associato di Filosofia teoretica.

Nel marzo 2017 ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale come professore ordinario (M-FIL/01). 

È membro del Presidio della Qualità dell'Ateneo e responsabile dell'Osservatorio UNISI Ethos - Etica pubblica, bioetica e responsabilità sociale.

Presso l'Università di Siena è stato anche  presidente del TFA per le classi di concorso A036-37, direttore del Corso di formazione in «Sostenibilità, sviluppo e consumo responsabile» e vice coordinatore del Master in «Etica degli affari, del consumo e della responsabilità sociale» (otto edizioni).

Ha promosso ed organizzato ad Arezzo due giornate di studio e cinque convegni scientifici di carattere nazionale e internazionale: Forme di razionalità pratica (24 novembre 2007), Realismo e antirealismo (2 dicembre 2009),  Struttura e livelli ontologici del reale (26-27 novembre 2012), Epistemologia della conoscenza ordinaria (7-9 ottobre 2013), Categorie ontologiche e conoscenza del mondo fenomenico (5-6 novembre 2014),  Why does what exists exist? Between Physics and Metaphysics (14-16 dicembre 2016), Il nulla e il problema del fondamento (19-20 novembre 2019).

È condirettore della collana «Oltre/Orizzonti di teoresi filosofica» (Mimesis) e delle riviste «Anthropology & Philosophy» e «Arkete». È stato visiting scholar presso la Facoltà di Filosofia dell'Università di Oxford.

Socio della SIFiT (Società Italiana di Filosofia Teoretica) e della SIPS (Società Italiana per il Progresso delle Scienze), è membro del Consiglio direttivo dell'Unione Nazionale Consumatori, del Consiglio generale del Forum ANIA-Consumatori, del Comitato scientifico dell'Osservatorio Ethos della Luiss Business School, della Commissione tecnica “Responsabilità sociale delle organizzazioni” dell’UNI-Ente italiano di normazione.

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 1992, è stato membro del Consiglio Nazionale degli Utenti presso l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti presso il Ministero dello Sviluppo Economico e della Consulta Nazionale per la Sicurezza Stradale presso il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL). 

 

Orari di ricevimento

  • Mercoledi' dalle 12:00 alle 13:00
    Luogo: Online

Attualmente il ricevimento si svolge in forma telematica mediante google.meet.
Per richiedere un colloquio nell'orario di ricevimento indicato è necessario inviare un'email al docente.

 

Comunicazioni

Gli esami si svolgeranno a distanza. 

 

Attività didattica

ANNO ACCADEMICO DI ESPLETAMENTO: 2021/2022

Anno di corso: 1 Corso di Laurea Magistrale ANTROPOLOGIA E LINGUAGGI DELL'IMMAGINE A.A. 2021/2022
Anno di corso: 1 Corso di Laurea Magistrale STORIA E FILOSOFIA A.A. 2021/2022
Anno di corso: 1 Corso di Laurea Magistrale STORIA E FILOSOFIA A.A. 2021/2022

ANNO ACCADEMICO DI ESPLETAMENTO: 2020/2021

Anno di corso: 1 Corso di Laurea Magistrale ANTROPOLOGIA E LINGUAGGI DELL'IMMAGINE A.A. 2020/2021
Anno di corso: 2 Laurea triennale (DM 270) SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE A.A. 2019/2020
Anno di corso: 1 Corso di Laurea Magistrale STORIA E FILOSOFIA A.A. 2020/2021
Anno di corso: 2 Corso di Laurea Magistrale STORIA E FILOSOFIA A.A. 2019/2020

Attività di ricerca

Ultime pubblicazioni:

  • Piccari, P. (In corso di stampa). Recensione G. Alfano, Frammenti di filosofia politica, Solfanelli, Chieti 2018. ARKETE. - dettaglio
  • Piccari, P. (In corso di stampa). Su ciò che non è. GIORNALE DI METAFISICA. - dettaglio
  • Piccari, P. (2021). On Nothing: A Hypothesis. In M. Bianca, & P. Piccari (a cura di), Why does what exixts exist? (pp. 42-55). Newcastle : Cambridge Scholars. - dettaglio
  • Bianca, P., & Piccari, P. (a cura di). (2021). Why Does What Exists Exist? Some Hypotheses on the Ultimate “Why” Question. Newcastle : Cambridge Scholars. - dettaglio
  • Piccari, P. (2020). Il predominio della specie umana e i diritti degli animali non umani. In D. Calabrò, D. Giugliano, R. Peluso, A. P. Ruoppo, & L. Scafoglio (a cura di), Humanity. Tra paradigmi perduti e nuove traiettorie (pp. 327-342). Roma : Inschibboleth. - dettaglio