MANCANIELLO MARIA RITA

Maria Rita
Mancaniello
Professore Associato

Presentazione

Professoressa Associata di Pedagogia generale e sociale (M-Ped/01), ha svolto la sua carriera accademica presso l’Università di Firenze nel dipartimento FORLILPSI dal 1995 fino al 28 febbraio 2023 e ha preso servizio presso l’Università di Siena nel dipartimento DISPOC dal 1° marzo 2023. Ha di recente conseguito l'Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore di I fascia.

La sua attività di ricerca, teorica e sperimentale, sviluppata a livello nazionale e internazionale, si focalizza su diversi percorsi, che sviluppano un lavoro scientifico in ambiti tra loro distinti, ma legati da un filo rosso che li unisce per la loro origine basata sulla dimensione relazionale. Le aree di indagine e di ricerca sono prevalentemente centrate sullo sviluppo del soggetto e sui suoi potenziali evolutivi, partendo dalla relazione educativa come matrice e origine di ogni processo trasformativo della persona. Le tre macro aree di indagine sono relative all’adolescenza e ai contesti di vita e di crescita, ai processi formativi e alle metodologie per lo sviluppo del pensiero critico e riflessivo, alle situazioni di marginalità e di devianza e alle problematiche che nascono nelle dinamiche interpersonali, con particolare attenzione alla violenza di genere e intrafamiliare. A queste aree si è affiancato un importante lavoro di ricerca sulla valutazione delle competenze degli Operatori professionali, dei Formatori e delle Professioni pedagogiche e del loro riconoscimento a livello normativo.

Di recente l’attenzione scientifica è stata focalizzata su due tematiche specifiche oggetto di ricerca e studio, una sul lutto traumatico per femminicidio della madre nell’età infantile e adolescenziale e l’altra sulle questioni che si aprono in campo educativo, relativamente alla vita degli e delle adolescenti, che vivono in una realtà ipertecnologica.

Orari di ricevimento

Per il ricevimento e per qualsiasi comunicazione le studentesse e gli studenti possono mandare un messaggio su whatsapp al numero: +39.3480700254.

Curriculum Vitae

Comunicazioni

Prenotazione studenti/esse per Orientamento 2024 28 maggio 2024 ore 10.00-12.00

https://doodle.com/bp/mariaritamancaniello/colloquio-di-orientamento-2024

Prenotazione studenti/esse per Orientamento 2024 30 luglio 2024 ore 10.00-12.00

https://doodle.com/meeting/participate/id/e1BGl4ja

Attività didattica

ANNO ACCADEMICO DI ESPLETAMENTO: 2024/2025

Anno di corso: 1 Laurea triennale (DM 270) SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE A.A. 2024/2025
Anno di corso: 1 Laurea triennale (DM 270) SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE A.A. 2024/2025

ANNO ACCADEMICO DI ESPLETAMENTO: 2023/2024

ANNO ACCADEMICO DI ESPLETAMENTO: 2022/2023

Attività di ricerca

REVERS-ED

TRENDS IN EDUCATIONAL INEQUALITIES OVER TIME AND SUCCESSFUL INTERVENTIONS THAT CONTRIBUTE TO REVERSING THEM

HORIZON-CL2-2023-TRANSFORMATIONS-01 — _Inclusiveness in times of change

Descrizione:  

Il progetto REVERS-ED (finanziato dal programma HORIZON-CL2-2023-TRANSFORMATIONS-01 — _Inclusiveness in times of change) mira ad affrontare il problema delle disuguaglianze educative in Europa identificando i trend di tali disuguaglianze nel tempo e proponendo interventi efficaci per invertirli. Gli obiettivi del progetto includono la mappatura e l'analisi delle tecniche per valutare le disuguaglianze educative, lo studio dei dataset longitudinali per analizzare i trend, l'individuazione di interventi efficaci e la formulazione di miglioramenti metodologici per la raccolta e l'analisi dei dati, nonché la diffusione degli interventi di successo ai responsabili delle politiche. REVERS-ED riconosce che vari fattori contribuiscono alle disuguaglianze educative, come lo status socioeconomico, la lingua parlata a casa, la storia della migrazione e l'accesso all'educazione dell'infanzia. Si riconosce l'importanza dell'educazione dell'infanzia nel ridurre le disuguaglianze e il ruolo dei sistemi educativi nel rafforzare o mitigare tali disuguaglianze. Nonostante gli sforzi nelle politiche educative per ridurre le disuguaglianze, i progressi sono stati limitati e disomogenei tra i paesi europei. Pertanto, c'è bisogno di approfondire l'analisi dei dati esistenti e comprendere come raccoglierli e analizzarli efficacemente per informare le politiche e affrontare in modo completo le disuguaglianze educative. Nel complesso, REVERS-ED rappresenta un approccio completo per affrontare le disuguaglianze educative, combinando l'analisi dei dati esistenti, l'individuazione di interventi efficaci e la formulazione di raccomandazioni basate su prove per la formulazione delle politiche. La metodologia utilizzata in REVERS-ED è la Metodologia Comunicativa (CM) secondo la quale l'interpretazione della realtà è costruita tra tutti i partecipanti in modo duale, utilizzando l'intersoggettività per interpretare oggettivamente la realtà e fornendo soluzioni basate su evidenze reali. La CM promuove la partecipazione degli utenti finali alla ricerca e alla co-creazione della conoscenza ed ha un orientamento trasformativo finalizzato all'impatto sulla società. A tal fine, le interazioni tra ricercatori e partecipanti alla ricerca si basano sempre su un dialogo egualitario.

 I workpackage del progetto sono quindi dedicati a: 1. Mappatura e Analisi delle Disuguaglianze: Il progetto analizzerà i dataset longitudinali esistenti in Europa per mappare i risultati educativi e i trend delle disuguaglianze. Ciò include l'identificazione dei dataset, la conduzione di studi di coorte retrospettivi e l'uso di modellistica statistica per analizzare i trend. 2. Individuazione di Interventi Efficaci: REVERS-ED identificherà gli interventi che compensano le disuguaglianze nei risultati di apprendimento nel tempo. Ciò include lo studio delle azioni educative di successo attraverso studi di coorte retrospettivi, studi longitudinali e studi di casi individuali. L'obiettivo è comprendere quali componenti contribuiscano al successo di tali interventi e come possano essere trasferiti in altri contesti. 3. Fornire Raccomandazioni alle Politiche: Il progetto fornirà ai responsabili delle politiche un'analisi della letteratura sulle disuguaglianze educative e sulle tecniche utilizzate per valutarle nel tempo. Ciò include la revisione della letteratura scientifica, l'analisi delle tecniche esistenti e la traduzione dei risultati in proposte e raccomandazioni per la formulazione delle politiche. 4. Diffusione e Gestione: REVERS-ED diffonderà gli interventi di successo e garantirà che la gestione del progetto sia scientificamente valida, gestita tecnicamente e condotta in modo etico.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena

Partenariato: University of Barcelona (UB) – Spagna (Capofila); Public Policy and Management Institute (PPMI) – Lituania (partner); Population and Social Policy Consultants (PSPC) – Belgio (partner); Kentro Merimnas Oikogeneias Kai Paidiou (KMOP) – Grecia (partner); Università di Siena (UNISI) - Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive – Italia (partner); National Center for Policy and Assessment in Education (CNPEE) – Romania (partner);  University of Jyväskylä (UoJ) – Finlandia (partner); Centre for Assessment in Pre-school and School Education (CAPSE) – Bulgaria (partner); Direçao-Geral da Educaçao (MEC-DGE) – Portogallo (partner);  Dublin City University (DCU) – Irlanda; Aarhus University (AU) – Danimarca (partner); Direção-Geral de Estatísticas da Educação e Ciência (DGEEC) – Portogallo (partner).

 

Costo complessivo del progetto: € 2.575.606,25

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 299.426,25

Durata: 36 mesi (2024-2027)

Sito web del progetto: in costruzione

_______________________________

Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza

Regione Toscana

 

Descrizione:

Le precedenti esperienze di attuazione dell’azione Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l’intelligenza hanno mostrato che tale pratica è un vero e proprio strumento di prevenzione della dispersione scolastica e di promozione del successo formativo e dell’autorealizzazione di bambine e bambini e di ragazze e ragazzi frequentanti il sistema di istruzione toscano, offrendo un processo di sviluppo personale e sociale e contribuendo all’innalzamento complessivo della qualità della vita degli alunni e delle alunne. In tale prospettiva si colloca la ricerca scientifica dal titolo “La capacità di riconoscere il proprio desiderio e lo sviluppo di una forma mentis ironica e generativa attraverso la lettura ad alta voce e silenziosa”, finalizzata a verificare l’efficacia di tale pratica nello sviluppo del pensiero critico e generativo, basato sulla categoria della formazione dell’ironia e del riconoscimento del proprio desiderio, anche nell’ambito delle nuove prospettive promosse dall’AI e dalle tecnologie digitali.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena

Partenariato: Università di Firenze, Università di Pisa, Regione Toscana

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 60.000,00

Durata: 24 mesi (2023-2025)

Sito web del progetto: https://www.regione.toscana.it/scuola/speciali/leggereforte

--------------------------------------------------------

IHES – Inclusive Hight Education System for students with intellectual disabilities

European Commission through the Spanish National Agency for the Erasmus+ Programme 2021-1-ES01-KA220-HED_000032084

 

Descrizione:  

Il progetto IHES è finanziato dalla Commissione Europea attraverso l'Agenzia Nazionale Spagnola per il Programma Erasmus+ per inserire le persone con disabilità intellettiva nelle università, come studenti, come futuri utenti di professionisti formati nelle università e come cittadini che contano sulle università come generatori di conoscenza concentrati sul miglioramento della propria vita in società più egualitarie ed giuste.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena

Partenariato: Pablo de Olavide University, Seville, Spain; Universal Learning Systems, Waterford, Ireland; Pixel Florence, Italy; ISCTE- University Institute of Lisbon, Lisbon, Portugal; Association “Paz Y Bien”, Seville, Spain, University of Florence (fino al 28 febbraio 2023); University of Siena (dal 1 marzo 2023)

Costo complessivo del progetto: € 306.756

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 40.579,00

Durata: 24 mesi (2022-2024)

Sito web del progetto: https://ihes.pixel-online.org/index.php

--------------------------------------------------------

Pace: Patrimonio culturale e comunità educanti. Formare competenze e professionalità per un nuovo benessere urbano

Progetto PRIN – Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale – Ministero dell’Università e della Ricerca

 

Descrizione:  

Nel tempo attuale, la governance educativa dei beni artistici e paesaggistici necessita di competenze capaci di fare leva su visioni condivise. Riflessioni e pratiche che pongono a tema il patrimonio culturale si sono arricchite in questi anni di nuovi orizzonti che ne rileggono sia concetti e categorie sia modalità di fruizione e finalità formative. Tali aspetti costituiscono una sfida dal punto di vista pedagogico a cui il progetto intende rispondere secondo la metodologia della ricerca azione partecipativa, preceduta da un'approfondita analisi di scenario, con tre prodotti: moduli e strumenti per la qualificazione pedagogica degli operatori del patrimonio culturale; la creazione di un hub formativo digitale con l'intento di equilibrare le informazioni a carattere metodologico e tecnico-scientifico, inclusi gli strumenti di pianificazione e di valutazione delle attività, con la narrazione della loro applicazione e dei risultati ottenuti sul campo; l'attuazione di un programma sperimentale di modalità di fruizione inedite per promuovere l'inclusione, il dialogo interculturale e interreligioso e contrastare la povertà educativa.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena.

Partenariato: Università degli Studi di Napoli, FEDERICO II; Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; Università di Siena

Costo complessivo del progetto: € 250.768,00

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 53.214,00

Durata: 24 MESI (2023-2025)

Sito web del progetto: in costruzione

--------------------------------------------------------

SHAR_ED - Sharing Best Practices For Inclusive Education

ERASMUS+ COOPERATION PARTNERSHIP IN THE FIELD OF SCHOOL EDUCATION – European Union

Descrizione:  

Il progetto si focalizza sulla sperimentazione, il trasferimento di buone pratiche e la creazione di strumenti innovativi per contrastare l’abbandono scolastico attraverso la realizzazione di un processo di apprendimento condiviso, basato sulla creazione di comunità educative interconnesse. L’approccio partecipativo prevede un partenariato strategico tra minori e famiglie, scuole e personale docente, comunità e decisori politici che, attraverso il rafforzamento delle capacità, condividono la conoscenza e favoriscono i processi di inclusione. Le attività di sensibilizzazione avranno lo scopo di creare “comunità educative” per permettere il coinvolgimento in pratiche socio-educative di bambini e bambine con svantaggio sociale e difficoltà relazionale.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena.

Partenariato:  CISS – COOPERAZIONE INTERNAZIONALE SUD SUD – ITALY; UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA– ITALY; KMOP – GREECE; SGN – SUPPORT GROUP NETWORK – SWEDEN; AICEED – MOROCCO; AALO – ASSOCIATION DES ANCIENNES ELEVES DU LYCEE DE OUARDIA – TUNISIA

Costo complessivo del progetto:  € 400.000

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 59.443,00

Durata: 36 mesi (2023-2026)

Sito web del progetto: in costruzione

--------------------------------------------------------

Progetto Airone

Impresa Sociale Con i Bambini – Iniziativa “A braccia aperte

Descrizione:  

Il Progetto AIRONE intende dare un contributo per riempire le lacune dell’attuale sistema di presa in carico che di fatto rischiano di amplificare i danni già subiti dai minori orfani di crimini domestici. Nel corso degli ultimi si è rilevata la necessità di creare per gli orfani di crimini domestici un contesto favorevole alla crescita, al superamento del trauma e alla maturazione di idonei livelli di autonomia. In secondo luogo, è apparsa in tutta la sua evidenza la necessità di ridurre la situazione di solitudine delle famiglie affidatarie, che devono godere di un sostegno strutturato e multidimensionale in grado di aiutarle concretamente e appropriatamente nel loro ruolo educativo e di tutela.

Infine, in tutto il territorio nazionale è emersa la necessità di creare una rete di professionisti che in modo multidisciplinare possa operare con competenza a favore degli orfani e delle famiglie nel senso sopra indicato, essendosi in molti casi osservato che quelli fino a oggi intervenuti hanno rischiato di peggiorare la situazione per l’inappropriatezza, l’inadeguatezza, l’inefficacia, la mancanza di coordinamento degli interventi e, in ogni caso, non hanno in alcun modo migliorato la situazione.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena.

Partenariato: ANCI Lazio, ASL Roma 1, Azienda Pubblica di Servizi alla Persona n.2 di Teramo; Associazione Cante di Montevecchio – Onlus; Associazione Centro ELIS (ELIS); Associazione M.I.T. – Modello Interazionista e Territorio APS; Associazione Attività  di organizzazioni per la tutela dei cittadini; Azienda USL Toscana Sud Est; Be Free Soc. Coop. Sociale; Comitato Italiano per l’Unicef; Fondazione onlus Fondazione Stella Maris; Consorzio Universitario Humanitas; Fondazione nazionale degli Assistenti sociali FNAS; Giardineria Italiana società  cooperativa Kairos  Coop. Sociale A.R.L. Onlus Ets; La Locomotiva Società  Cooperativa Sociale; Libera Università Maria Santissima Assunta LUMSA; Oasi;  OPES Italia; Orienta SPA; Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli; Regione Lazio; Sapienza Università di Roma - Dipartimento Materno Infantile e Scienze Urologiche; Sapienza Università  di Roma – Dipartimento di Psicologia; Università  degli studi dell’Aquila – Dipartimento Scienze Umane; Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (fino al 28 febbraio 2023); Università di Siena, Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive (dal 1 marzo 2023)

Costo complessivo del progetto: € 3.300.000 euro

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 110.017,00 - Budget in fase di rimodulazione

Durata:  48 mesi (2021-2025)

Sito web del progetto: https://percorsiconibambini.it/airone/

--------------------------------------------------------

Progetto Good Times – è tempo di cambiare rotta

Impresa Sociale Con i Bambini – Iniziativa Cambio rotta - Devianza minorile

Descrizione:  

I destinatari diretti del progetto sono ragazzi tra i 10 e i 17 anni (con la possibilità di intervenire fino ai 21 anni) in carico all’Autorità Giudiziaria e nello specifico all’USSM per i procedimenti penali e ai Servizi Sociali territoriali per i procedimenti civili e amministrativi. L’obiettivo generale del progetto è la costruzione di una rete di sostegno che funga da volano per lo sviluppo dell’autodeterminazione, attraverso una “cassetta degli attrezzi” che permetterà ai ragazzi di sviluppare percorsi di crescita verso una sempre crescente responsabilizzazione e autonomia formativa, lavorativa ed abitativa. Apprendere nuove skills per creare connessioni positive con il gruppo dei pari, con le famiglie di origine e le comunità di riferimento, attraverso i valori cooperativi e di solidarietà reciproca.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena.

Partenariato: Capofila Il Girasole cooperativa sociale. Cooperativa Sociale Odissea, APAB, Arké cooperativa sociale, Associazione Aleteia, Camera Minorile Grosseto, Co&So Consorzio per la Cooperazione e la Solidarietà, CO&SO Empoli – Consorzio per la cooperazione e la solidarietà, COeSo Società della Salute delle zone Amiata Grossetana, Comune di Firenze, Comune di Grosseto, Comune di Lucca, Consorzio Società della Salute Fiorentina Nord Ovest, Convoi scs onlus, Fondazione Angeli del Bello, Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, Giocolare società cooperativa sociale, Mestieri Toscana – Consorzio di Cooperative Sociali, Pantagruel Cooperativa Sociale Onlus, Società della Salute Valdarno Inferiore, Società della Salute Area Pratese, Società della Salute della Valdinievole, Società della Salute Pistoiese, Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – Firenze, Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (fino al 28 febbraio 2023); Università di Siena, Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive (dal 1 marzo 2023)

Costo complessivo del progetto: € 896.000 €

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 28.600,00

Durata: 36 mesi (2021-2024)

Sito web del progetto: https://percorsiconibambini.it/goodtimes/scheda-progetto/

--------------------------------------------------------

Informal adult teaching and learning in a prison setting

Blended Intensive Programme (BIP). Programme for the Blended activities planned within the BIP

Descrizione:  

15 students in total from Cyprus, Hungary, Malta who will be travelling (mandatory number), plus Italian students joining the whole programme. The distribution per country (Cyprus, Hungary, Malta) can be agreed among us.

They all will be travelling to Italy for the physical mobility (in Arezzo) as the University of Siena is the Leading Partner and the Department leading the project is located in Arezzo (Pedagogical area). They will also be part of the virtual mobility. This is because BIP plans to have only 1 host institution. Should we fail in reaching the number (15), costs will not be covered.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena (Prof.ssa Francesca Torlone fino al 28 febbraio 2023)

Partenariato:  University of Siena, Department of Social, Political and Cognitive Sciences, Italy; University of Debrecen, Hungary; University of Malta, Malta; European University Cyprus (EUC, Cyprus) School of Humanities, Social and Education Sciences.

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: €  6000

Durata: 12 mesi (2023-2024)

Sito web del progetto:

https://www.erasmusplus.it/istruzione_superiore/mobilita/blended-intensive-programmes/

--------------------------------------------------------

Mugello Social Farm

FEASR PSR 2014-2022 Bando Mugello Social farm - Art€A- Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura

Descrizione:  

Creazione di una rete innovativa e inclusiva per un’agricoltura sociale integrata nel Mugello che rappresenti una proposta valida di supporto alle aziende che intendono diversificare l’attività agricola svolgendo anche attività di agricoltura sociale. Durante il progetto si prevede la stesura di un codice etico relativamente allo svolgimento di attività di agricoltura sociale in azienda agricola che si identifica nel marchio Mugello Social Farm e che attraverso questo viene divulgato e promosso. Obiettivo del progetto è fornire a giovani in disagio sociale un percorso di educazione ambientale e alimentare attraverso laboratori da svolgersi presso aziende agricole. Una ricaduta attesa dal progetto è di divulgare e valorizzare il ruolo delle aziende agricole nell’ambito dell’agricoltura sociale al fine di renderle soggetti sempre più attivi nel territorio del Mugello nella realizzazione di attività agricole sociali.

Coordinatrice scientifica: professoressa Maria Rita Mancaniello, Università di Siena

Partenariato:  APAB aps (Capofila) - Università di Siena, Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive (partner)- Cooperativa ARCA (partner) - Azienda Agricola Pian Barucci (partner) - Azienda agricola OASI (partner) - Azienda agricola Il Monte s.s. (partner) e dalla Società della Salute del Mugello (partner); Università di Siena.

Costo complessivo del progetto: € 152.736,89

Finanziamento a favore dell’Unità di ricerca: € 9.200,00

Durata: 12 mesi (2023-2024)

Sito web del progetto: in costruzione

--------------------------------------------------------

 

 

 

Ultime pubblicazioni:

  • Mancaniello, M.R. (2024). Violenze di genere in famiglia. L’approccio educativo e pedagogico al lutto e alla sofferenza nell’infanzia e nella adolescenza, 1, 45-48. - dettaglio
  • Mancaniello, M.R., Piccioli, M., Carletti, C. (2024). Área 1: Vida universitaria y gobernanza inclusivas-Medidas o recomendaciones. Definición y gestión de procesos con vistas a la mejora continua.. In D.Y.M. R. Díaz Jiménez (a cura di), Manual de"Recomandaciones para el sector del la educaciòn superior sobre còmo construir un sistema universitario mas inclusivo". Sistemas de Educaciòn Superior Inclusivos para Estudiantes con Discapacidad Intelectual (pp. 13-18). Siviglia : Universidad Pablo de Olavide. - dettaglio
  • Mancaniello, M.R., Piccioli, M., Carletti, C. (2024). Área 1: Vida universitaria y gobernanza inclusivas. Seguimiento y evaluación de las medidas propuestas. In D.Y.M. R. Díaz Jiménez (a cura di), Manual de"Recomandaciones para el sector del la educaciòn superior sobre còmo construir un sistema universitario mas inclusivo". Sistemas de Educaciòn Superior Inclusivos para Estudiantes con Discapacidad Intelectual (pp. 19-21). Siviglia : Universidad Pablo de Olavide. - dettaglio
  • Mancaniello, M.R., Carletti, C., Piccioli, M. (2024). Área 1: Vida universitaria y gobernanza inclusivas: Introducción y justificación. In M.Y. R. Dìaz-Jimenéz (a cura di), Manual de"Recomandaciones para el sector del la educaciòn superior sobre còmo construir un sistema universitario mas inclusivo". Sistemas de Educaciòn Superior Inclusivos para Estudiantes con Discapacidad Intelectual (pp. 11-13). Siviglia : Universidad Pablo de Olavide. - dettaglio
  • Mancaniello, M.R. (2024). Il lutto e il lutto complicato nell'età infantile e adolescenziale. In Maria Rita Mancaniello (a cura di), Formarsi alla Pedagogia del lutto e del lutto traumatico: riflessioni e pratiche psico-socio-educative. (pp. 16-28). Firenze : Edizioni Via Laura. - dettaglio